dimagrire senza rinunce

ravioli

Ravioli di branzino con ragù di verdure – 330 calorie a persona

Ingredienti per 6 persone

Per i ravioli

  • 500 g di branzino
  • 1 piccola cipolla
  • 3-4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • prezzemolo tritato
  • 2 uova
  • 200 g di farina
  • sale e pepe

Per il ragù

  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 1 peperone
  • 1 zucchina

(o a piacimento, tutte le verdure di stagione vanno bene)

Pulire il pesce, togliere la pelle e tagliare la polpa a pezzetti.

In una padella rosolare la cipolla con l’olio ed il prezzemolo, aggiungere il pesce e bagnarlo con il vino lasciandolo stufare per una decina di minuti.

Frullare il tutto nel mixer aggiustando di sale e pepe.

Preparare il ragù di verdure tagliandole tutte a dadini e soffriggendole in un po’ di olio extravergine di oliva per 15-20 minuti, aggiungere sale e pepe e, se necessario, un po’ di brodo vegetale o di pesce.

Preparare la pasta per i ravioli e stenderla sottile. Utilizzare un bicchiere per ricavare tanti dischetti nel centro dei quali metterete un po’ del ripieno di branzino.

Ripiegare a metà i dischi di pasta e sigillare bene i bordi.

Lessare i ravioli  in abbondante acqua salata e quando vengono a galla (2-3 minuti circa), scolarli e saltarli nel ragù di verdure.

[hana-flv-player
video="http://www.piatti-piu-in-la.com/videos/raviolibranzino.flv"
width="480"
description="Ravioli di branzino"
clickurl="http://www.piatti-piu-in-la.com/"
clicktarget="_blank"
player="4"
autoplay="true"
autoload="true"
loop="true"
autorewind="true"
/]
Stampa questo articolo Stampa questo articolo

Finire il pasto con un’abbondante insalata.

Impepata di ravioli con le cozze – 190 calorie a persona

Ingredienti per 4 persone

  • 1 Kg di cozze
  • 1 spicchio d’aglio
  • 200 g di farina
  • 2 uova intere
  • una bustina di nero di seppia
  • un limone
  • un cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • sale e pepe

Preparare due parti di pasta, una con 100 g di farina e un uovo e l’altra allo stesso modo ma mescolando il nero di seppia all’uovo prima di aggiungerlo alla farina.

Formare due palle di pasta e, avvolte nella pellicola trasparente, farle riposare per mezz’ora.